Meglio studiare dal libro o fare riassunti

Come prendere appunti durante la lettura

Vi capita di copiare pagine di appunti mentre leggete, ma fate comunque fatica a ricordare quello che avete letto? Oppure leggete i testi senza prendere appunti e prestando attenzione solo a metà? Forse evidenziate o sottolineate i vostri testi, ma avete la sensazione di non riuscire a trarre il massimo dalla vostra lettura. Se rientrate in una di queste categorie, è probabile che non stiate ottenendo il massimo dalla vostra lettura. Questo opuscolo illustra l’importanza di prendere buoni appunti durante la lettura e fornisce diverse strategie e formati che potete provare.

Prendere buoni appunti durante la lettura è una parte importante del successo accademico all’università. La maggior parte dei corsi richiede una lettura significativa e può essere difficile comprendere e padroneggiare il materiale e ottenere buoni risultati in classe senza una solida capacità di prendere appunti e di leggere.

I buoni appunti possono assumere forme diverse e variare da persona a persona o addirittura da testo a testo. Una delle idee chiave di una buona presa di appunti è che non è necessario copiare un sacco di informazioni dal testo. Copiare le informazioni non impegna il cervello e non è una strategia efficace per imparare e ricordare i contenuti. Inoltre, richiede molto tempo ed energia. Al contrario, evidenziare semplicemente un sacco di informazioni è più semplice, ma non fa molto per coinvolgere attivamente il cervello. Invece di copiare tonnellate di appunti o di sottolineare eccessivamente, provate alcune delle strategie e dei formati attivi ed efficaci elencati di seguito. Queste strategie vi aiuteranno a ridurre il tempo e l’energia che dedicate agli appunti e ad aumentare la comprensione e la ritenzione della lettura.

I migliori metodi di studio

Eravate uno di quei ragazzi che eccellevano a scuola e non hanno mai imparato a studiare? Oppure lo studio non fa per voi? Qualunque sia il problema, noi vi copriamo le spalle! Studiare sui libri fa parte della vita di ogni studente, quindi oggi abbiamo raccolto questi consigli su come studiare in modo efficace a casa e all’università, preparare gli esami e persino (PSSST!) fare cramming all’ultimo minuto.

Il modo più efficace per studiare è creare un’abitudine duratura. Ora, non alzate gli occhi al cielo! Se adottate una mentalità positiva e formate abitudini costanti, vi sarà molto più facile imparare e conservare le nuove informazioni. Quindi, prima di mettervi all’opera, seguite alcuni di questi consigli per imparare a studiare in modo efficace:

Non è un grande cervello a garantire il successo, ma l’organizzazione. Procuratevi un’agenda per i compiti. Iniziate annotando le date importanti di esami, progetti e scadenze e annotando quanto lavoro richiederebbe ciascuno di essi. Dividete il carico di lavoro in parti ragionevoli e assegnatele alle fasce orarie che precedono il grande giorno (un consiglio in più: non limitatevi al numero di pagine, ma scegliete unità ragionevoli come “Rivoluzione francese” o “Equazioni con due incognite”). Non dimenticate di aggiungere anche i giorni di revisione. Scrivere i vostri compiti vi dà un piano tangibile che non sparirà nel vuoto del “lo farò più tardi” o del “lo sto facendo”.

Il modo migliore per imparare da un libro

Volete conoscere l’attuale popolazione dell’India? Internet è la scelta migliore. Avete bisogno di un rapido ripasso sulle fasi lunari? Leggete pure una storia online (o due o tre). Ma se avete davvero bisogno di imparare qualcosa, probabilmente è meglio la carta stampata. O almeno questo è ciò che suggeriscono molte ricerche.

Molti studi hanno dimostrato che quando le persone leggono sullo schermo non capiscono quello che hanno letto come quando leggono sulla carta stampata. E, cosa ancora peggiore, molti non si rendono conto di non capire. Ad esempio, ricercatori spagnoli e israeliani hanno esaminato da vicino 54 studi che mettevano a confronto la lettura digitale e quella cartacea. Il loro studio del 2018 ha coinvolto più di 171.000 lettori. La comprensione, hanno scoperto, era complessivamente migliore quando le persone leggevano testi stampati piuttosto che digitali. I ricercatori hanno condiviso i risultati su Educational Research Review.

Patricia Alexander è psicologa presso l’Università del Maryland a College Park. Studia come impariamo. Gran parte della sua ricerca si è occupata delle differenze tra la lettura su carta stampata e quella su schermo. Alexander afferma che spesso gli studenti pensano di imparare di più leggendo online. Quando vengono sottoposti a un test, però, si scopre che in realtà imparano meno rispetto alla lettura su carta stampata.

Strategie di studio per studenti universitari

A volte avete difficoltà a decidere cosa scrivere durante le lezioni? Vi siete mai trovati a desiderare di prendere appunti migliori o più efficaci? Che siate seduti in un’aula o stiate guardando una lezione online, prendere appunti in classe può intimidire, ma con alcune pratiche strategiche chiunque può prendere appunti chiari ed efficaci. Questo opuscolo illustra l’importanza di prendere appunti, le qualità di una buona nota e i consigli per migliorare la propria capacità di prendere appunti.

Prendere buoni appunti in classe è una parte importante del successo accademico all’università. Prendere attivamente appunti durante le lezioni può aiutare a concentrarsi e a comprendere meglio i concetti principali. In molti corsi può essere richiesto di guardare un video didattico prima di una discussione in classe. Una buona presa di appunti migliorerà l’ascolto attivo, la comprensione del materiale e la memorizzazione. Prendere appunti su materiale sincrono e asincrono vi aiuterà a ricordare meglio ciò che ascoltate e vedete.

Dopo le lezioni, prendere appunti è fondamentale per rivedere e studiare il materiale didattico, in modo da comprenderlo meglio e prepararsi adeguatamente per gli esami. Appunti efficienti e concisi possono farvi risparmiare tempo, energia e la confusione che spesso deriva dal tentativo di dare un senso ad appunti disorganizzati, sovraccarichi, insufficienti o prolissi. Quando si guarda un video, prendere buoni appunti può evitare la fatica di mettere in pausa, riavvolgere e rivedere ampie porzioni di lezione. I buoni appunti possono essere un’ottima risorsa per la creazione di schemi e per lo studio.