Operazione non andata a buon fine. codice bb1

ASTM C231 – Contenuto d’aria del calcestruzzo con il metodo della pressione

Quando un computer (C1) si guasta, un processo di ricerca del computer guasto (FP) che opera sul computer (C1) viene avviato da un altro computer, ad esempio un computer (C2). Quando il processo di ricerca (FP) rileva il computer guasto (C1), il processo di ricerca (FP) seleziona un computer di provisioning (C5) utilizzando un’unità di ricerca del computer di provisioning (PP2). Un’unità di impostazione dell’immagine di avvio (BS2) seleziona un dispositivo di archiviazione (D1) che memorizza un’immagine di avvio elaborata dal computer guasto (C1). Un’unità di avvio (BB2) avvia il computer di provisioning selezionato (C5) utilizzando l’immagine di avvio memorizzata nel dispositivo di archiviazione selezionato (D1).

una pluralità di dispositivi di memorizzazione che memorizzano immagini di avvio per avviare singolarmente la pluralità di computer; un primo dispositivo di memorizzazione che memorizza lo stato di ciascuna pluralità di computer; un secondo dispositivo di memorizzazione che memorizza informazioni indicative della corrispondenza tra ciascuna pluralità di dispositivi di memorizzazione e un computer avviato da ciascuna delle immagini di avvio memorizzate nei dispositivi di memorizzazione; un’unità di ricerca di computer guasti configurata per cercare un computer guasto nel sistema informatico; un’unità di ricerca di computer di provisioning configurata per selezionare un computer di provisioning in base allo stato di ciascuna pluralità di computer memorizzati nel primo dispositivo di archiviazione, il quale viene utilizzato al posto di un computer guasto quando l’unità di ricerca di computer guasti rileva il computer guasto; un’unità di selezione dell’immagine di avvio configurata per selezionare un dispositivo di archiviazione in base alle informazioni memorizzate nel secondo dispositivo di archiviazione, il dispositivo di archiviazione che memorizza un’immagine di avvio per avviare il computer di provisioning selezionato dall’unità di ricerca del computer di provisioning quando l’unità di ricerca del computer guasto rileva il computer guasto; e un’unità di avvio configurata per avviare il computer di provisioning selezionato dall’unità di ricerca del computer di provisioning utilizzando un’immagine di avvio memorizzata nel dispositivo di archiviazione selezionato dall’unità di selezione dell’immagine di avvio.

Come collegare Huawei Band 7 al telefono con Health Android

Nelle ultime settimane ho riscontrato il problema che tutti i nostri clienti, che utilizzano una connessione internet a consumo e sono in esecuzione con Windows 10 1909, non scaricano i criteri del computer e inoltre non sono in grado di aggiornare il client SCCM.

Poiché utilizziamo solo connessioni 4G per le nostre connessioni remote e non usiamo alcun tipo di WiFi, le connessioni sono sempre soggette a misurazione, quindi nella situazione di pandemia attuale, la maggior parte dei clienti non riceve alcun software o aggiornamento finché non torna in ufficio. Sui client che utilizzano ancora Windows 1809 il problema non si presenta.

Il mio suggerimento è che il problema sia in qualche modo legato a BITS, perché come so (e come dice il registro), i criteri dovrebbero essere scaricati con BITS. Inoltre, quando provo ad aggiornare il client su queste macchine, anche il log ccmsetup.log presenta un errore BITS:

Come resettare le impostazioni di fabbrica dello Smart TV JVC – Ripararlo subito

Ciao @bsack, ho dato un’occhiata ai log e vedo che hai creato con successo un source_id di recente, tuttavia non ci sono chiamate a CreatePayment, puoi confermare che stai ottenendo il source_id? C’è anche qualche dettaglio in più nel messaggio di errore?

Ok, le dispiacerebbe fornire cosa sta usando per la richiesta di pagamento? Inoltre, il source_id è il token che il nostro modulo lato client genera per passare alla richiesta di pagamento. Nei log vedo che viene generato ma non utilizzato per elaborare il pagamento.

10 akamai-ic317112-ash-b1.ip.twelve99-cust.net (62.115.146.129) 30.851 ms akamai-ic317122-ash-b1.ip.twelve99-cust.net (62.115.146.139) 33.221 ms akamai-ic317112-ash-b1.ip.twelve99-cust.net (62.115.146.129) 31.059 ms

La richiesta di pagamento sembra corretta, tuttavia non vedo alcuna richiesta a Square per ottenere il nonce o CreatePayment. Sembra che tutte le richieste non riescano a raggiungere Square. La vostra applicazione è in grado di chiamare altre API?

Sì, è quello che sembra. Non riescono nemmeno a raggiungere Square. Tutte le richieste sembrano corrette. Se si tenta di eseguirla utilizzando localhost, si ottiene una risposta corretta? Se è così, significa che le chiamate del server di hosting non arrivano a Square.

CONSIGLI TECNICI RAPIDI SUL TELECOMANDO FUJITSU

Il marchio Schneider Electric e tutti i marchi di Schneider Electric SE e delle sue filiali citati in questa guida sono di proprietà di Schneider Electric SE o delle sue filiali. Tutti gli altri marchi possono essere marchi dei rispettivi proprietari.

Schneider Electric non concede alcun diritto o licenza per l’uso commerciale della guida o del suo contenuto, ad eccezione di una licenza non esclusiva e personale per consultarla “così com’è”. I prodotti e le apparecchiature Schneider Electric devono essere installati, utilizzati, sottoposti a manutenzione e assistenza solo da personale qualificato.

Nella misura consentita dalle leggi vigenti, Schneider Electric e le sue consociate non si assumono alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni nel contenuto informativo di questo materiale o per le conseguenze derivanti dall’uso delle informazioni qui contenute.